Stampaggio ad iniezione di materie plastiche

Come funziona lo stampaggio ad iniezione?
Questa tecnica si esegue inserendo i polimeri, elementi granulari plastici, nella pressa. Tramite un processo ad alte temperature i polimeri fondono e, attraverso un cilindro a vite, alimentano lo stampo.
Per compressione e raffreddamento la massa plastica ottenuta in fusione assume la forma prevista dallo stampo: dando così vita al prodotto desiderato.

Stampaggio ad iniezione di materie plastiche

Come funziona lo stampaggio ad iniezione?
Questa tecnica si esegue inserendo i polimeri, elementi granulari plastici, nella pressa. Tramite un processo ad alte temperature i polimeri fondono e, attraverso un cilindro a vite, alimentano lo stampo.
Per compressione e raffreddamento la massa plastica ottenuta in fusione assume la forma prevista dallo stampo: dando così vita al prodotto desiderato.

“Produzione e Qualità: cuore e anima di Vifra”

Il nostro core business: lo stampaggio ad iniezione
Il “motore” di Vifra, è naturalmente il reparto produttivo, composto da 14 presse per stampaggio ad iniezione di materie plastiche. Le presse hanno una portata da 50 tonnellate fino ad un massimo di 580 tonnellate, una vasta scelta quindi, egregiamente coordinata dall’ufficio programmazione e produzione. In particolare il reparto comprende:

1 – Pressa ad iniezione ARBURG da 50 ton con bilancia contapezzi
2 – Pressa ad iniezione ARBURG da 100 ton con bilancia contapezzi
3 – Pressa ad iniezione ARBURG da 150 ton con bilancia contapezzi
4 – Pressa ad iniezione ARBURG da 150 ton con bilancia contapezzi
5 – Pressa ad iniezione BATTENFELD da 80 ton
6 – Pressa ad iniezione BATTENFELD da 110 ton
7 – Pressa ad iniezione ENGEL da 80 ton
8 – Pressa ad iniezione BATTENFELD da 160 ton
9 – Pressa ad iniezione BATTENFELD da 180 ton
10 – Pressa ad iniezione BATTENFELD da 210 ton
11 – Pressa ad iniezione BATTENFELD da 180 ton
12 – Pressa ad iniezione BM BIRAGHI da 580 ton
13 – Pressa ad iniezione ENGEL DUO da 450 ton
14 – Pressa ad iniezione BATTENFELD da 350 ton

Tutte le presse sono dotate di robot e mani di presa personalizzabili in base al prodotto, e se necessario ogni processo viene configurato per ottenere la massima efficienza e a migliore qualità possibile. Per questa ragione insieme ai robot vengono utilizzati nastri trasportatori ad avanzamento automatico di vari tipi, anche con immersione in acqua, vasche per raffreddamento rapido, soffiatori e gabbie di raffreddamento.
I tipi di polimeri utilizzati in Vifra
La digitalizzazione
Nel 2022 Vifra ha deciso di investire in un percorso di digitalizzazione all’interno del reparto di produzione, montando un monitor a bordo di ogni pressa, puntando a migliorare e velocizzare le attività e le procedure attuali. Oggi l’intero processo produttivo, la gestione e la movimentazione dei cicli di lavoro sono automatizzati e presenti a sistema gestionale e visibili da reparto. La pianificazione della produzione e la condivisione di informazioni è stata semplificata e resa totalmente digitale.

Vifra è determinata e crede nel miglioramento continuo, lo scenario di digitalizzazione dei processi è un elemento concreto e tangibile specialmente nel reparto di produzione. L’innovazione è dentro i nostri prodotti!
Sistema di monitoraggio dei consumi
A inizio ottobre 2023, nel reparto produttivo Vifra viene installato un sistema innovativo di monitoraggio dei consumi energetici wireless. Questa soluzione ci permette di monitorare in tempo reale i consumi energetici, di intervenire per migliorare l’efficienza energetica e massimizzare la produttività aziendale.
Tagliare gli sprechi energetici permette inoltre di ridurre le emissioni di CO2 e la propria Carbon Footprint, un ulteriore passo verso la Sostenibilità e la Tutela dell’Ambiente.