Condizioni generali di fornitura

1. Applicabilità delle presenti condizioni generali

1.1 – Le presenti condizioni generali (qui di seguito le “Condizioni generali”) costituiscono parte integrante di tutti i contratti per la vendita, in Italia e/o all’estero, da parte di Vifra s.r.l. o di qualsiasi altra società dalla stessa controllata, direttamente o indirettamente, avente la propria sede in Italia o all’estero, che non disponga di proprie condizioni generali di fornitura (di seguito denominata senza distinzione il “Fornitore”), di prodotti (qui di seguito i “Prodotti”) ad imprese acquirenti (qui di seguito “Acquirente/i”). Tutte le offerte, le conferme d’ordine, le consegne e le fatture del Fornitore s’intendono effettuate in base alle presenti Condizioni generali, salvo deroga scritta del Fornitore stesso.

2. Formazione del contratto – Accettazione degli ordini

2.1 – Eventuale annullamento o modifiche dell’ordine da parte dell’Acquirente non avranno effetto se non preventivamente autorizzati, o successivamente accettati per iscritto dal Fornitore. In caso di cessazione della fornitura di Prodotti da realizzarsi su specifiche dell’Acquirente, l’Acquirente si impegna ad acquistare tutti i Prodotti espressamente approvvigionati dal Fornitore per garantire l’evasione di singoli ordini dell’Acquirente o per fare fronte ad obblighi continuativi di fornitura eventualmente concordati con l’Acquirente.

2.2 – La quantità minima spedibile si considera ad imballo standard completo, riportato in conferma d’ordine, le spedizioni verranno effettuate per la quantità minima o multipli di essa arrotondate per eccesso all’unità più vicina.

3. Tempi di consegna – Accettazione della consegna

3.1 – Il fornitore si riserva il diritto di evadere l’ordine anche attraverso consegne parziali e di emettere fatture parziali secondo le consegne effettuate. Ove l’Acquirente non intenda accettare consegne parziali della merce, dovrà dichiararlo al Fornitore preventivamente e per iscritto.

3.2 – La data di consegna presente nella conferma ordine, si considera indicativa.

4. Pagamenti

4.1 – Il mancato, ritardato o parziale pagamento, alla scadenza, di una fattura o nota di debito del Fornitore, il verificarsi di eventi che indicano negativamente sulla situazione patrimoniale o economica dell’Acquirente, comporteranno la decadenza dell’Acquirente dai termini accordati per il pagamento dei Prodotti. Il Fornitore avrà pertanto il diritto di agire immediatamente per il recupero dei crediti esistenti, ancorché non siano liquidi ed esigibili, e ciò in qualunque momento, senza alcun obbligo di preavviso e/o di formalità. Qualsiasi eventuale contestazione o reclamo dell’Acquirente per vizi o difetti dei Prodotti non potrà, in alcun caso, dare diritto all’Acquirente alla sospensione o ritardo dei pagamenti.

5. Garanzia contrattuale

5.1 – Il Fornitore garantisce l’assenza di vizi, con scarto massimo standard:
– non superiore all’1% sulla produzione grezza/ non estetica per confezionamento alla rinfusa;
– non superiore allo 0% sulla produzione grezza/ non estetica per confezionamento su ripiani;
– non superiore al 3% su produzione estetica/cromata per confezionamento alla rinfusa;
– non superiore allo 0% sulla produzione estetica/cromata per confezionamento su ripiani.
Per i particolari confezionati alla rinfusa il Fornitore garantisce, insito nel processo produttivo, un controllo qualitativo standard a campione. Ogni altra richiesta specifica deve essere preventivamente accordata con il Fornitore. In tali casi rientra l’utilizzo di eventuali calibri (dime) di controllo da parte degli operatori di produzione. I calibri (dime) suddetti devono essere forniti dall’Acquirente, o in alternativa devono essere inseriti nella trattativa commerciale.
Eventuali reclami dovranno pervenire al Fornitore entro:
– 30 giorni di calendario dalla data emissione documento di trasporto per spedizioni destinate in Italia o UE;
– 60 giorni di calendario dalla data emissione documento di trasporto per spedizioni destinate in paesi Extra UE.
L’ Acquirente si impegna a siglare con pennarello indelebile i campioni conservati dietro accettazione, indicando data, nome del file 3D e relativa revisione, che diventerà riferimento qualitativo per la produzione da parte del Fornitore.

5.2 – Il Fornitore non sarà responsabile per vizi, difetti o mancanze di qualità dei Prodotti derivanti da i) vizi e difetti o mancanza delle materie prime e dei materiali o componenti forniti dallo stesso Acquirente e/o approvvigionati dal Fornitore su istruzioni di quest’ultimo, ii) montaggio o installazione dei Prodotti non corretto, iii) utilizzo improprio dei Prodotti da parte dell’Acquirente, iv) ripartizioni, manomissioni o modifiche apportate ai Prodotti, senza il previo consenso scritto del Fornitore, v) negligenza o imperizia dell’Acquirente e/o di clienti dell’Acquirente ovvero vi) normale usura, cattiva o insufficiente conservazione o manutenzione dei Prodotti, l’utilizzo di agenti aggressivi.

6. Accettazione e Manutenzione stampi in prestito d’uso

6.1 – Gli stampi in prestito d’uso di proprietà dell’Acquirente devono essere forniti al Fornitore in condizioni idonee allo stampaggio. Il Fornitore si riserva di comunicare all’Acquirente eventuali interventi da apportare agli stampi prima di poter procedere con la produzione.

6.2 – Su stampi ricevuti in prestito d’uso, il Fornitore, si farà carico solo di manutenzioni ordinarie. Manutenzioni straordinarie saranno a carico dell’Acquirente.

7. Forza maggiore e limitazione di responsabilità

7.1 – Il Fornitore non sarà responsabile nei confronti dell’Acquirente per qualsiasi inadempimento causato da accadimenti al di fuori del ragionevole controllo del Fornitore quali, a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo, azioni sindacali, scioperi, difficoltà nei trasporti, eventi naturali, guerre, disordini di piazza, misure amministrative di sequestro, embargo, leggi o regolamenti di ogni ente territoriale o autorità amministrativa, mancate o ridate consegne dei materiali di lavorazione da parte dei fornitori dovute ad accadimenti al di fuori del ragionevole controllo degli stessi fornitori.

8. Legge applicabile – Foro competente

8.1 – Foro competente in via esclusiva, per tutte le controversie derivanti da e/o relative alle presenti Condizioni generali ed alle vendite di Prodotti da parte del Fornitore, sarà il Tribunale di Novara, Italia. Fermo restando quanto procede, il Fornitore potrà, tuttavia, citare l’Acquirente dinanzi ad ogni Tribunale avente giurisdizione nei confronti dell’Acquirente stesso.

Invorio, 1 settembre 2020

Vifra Srl
Il legale Rappresentante
Vicari Marino

Scarica le condizioni generali di fornitura in formato PDF

Condizioni generali di fornitura

   Download

General conditions of supply

   Download